Sportello d’ascolto psicologico nelle scuole

Gli psicoterapeuti del Centro psicoterapia Torino operano in diversi ordini di scuole (materne, elementari, medie, medie superiori) site in Torino e provincia, attraverso Sportelli d’ascolto psicologico e interventi formativi.

Il Centro psicologia Torino attraverso il lavoro di equipe di supervisione clinica alle consulenze psicologiche garantisce il continuo monitoraggio dell’attività dello Sportello d’Ascolto finalizzato ad un miglioramento qualitativo del servizio. In più occasioni la condivisione dell’esperienza ha consentito di modificare in itinere le strategie di accoglimento e di supporto adottate. La caratteristica principale è quella di operare all’interno della scuola, è questo il contesto di osservazione e di intervento che caratterizza il tipo di relazioni e di domande portate all’ascolto.

L’essere “dentro” ci permette come psicoterapeuti psicologi a Torino di essere presenti nel contesto di vita naturale del soggetto. Essere fisicamente nella struttura, talvolta in orari di lezione, permette di conoscere e di entrare in contatto con il clima e con il tessuto socio-culturale della scuola stessa, interagendo con le diverse componenti dell’Istituzione (presidi, dirigenti scolastici, insegnanti e personale non docente). Questo consente che lo psicologo del Centro psicologia Torino sia percepito dall’utenza come accessibile e vicino alla quotidianità, facendo riferimento ad un professionista già conosciuto e riconosciuto dall’istituzione scolastica stessa. Chi si rivolge allo Sportello d’Ascolto (bambini, adolescenti, genitori ed insegnanti) porta infatti una domanda, che può non essere ancora chiara e definita e che rispecchia un disagio, un malessere percepito all’interno delle relazioni familiari, scolastiche, con i coetanei o nell’apprendimento, aspetti non necessariamente connotati sul versante della patologia. I dubbi, le perplessità o le problematiche vengono lette dallo psicoterapeuta psicologo a Torino sul versante della crescita fisiologica, aiutando l’altro a contestualizzare le difficoltà portate all’interno del percorso evolutivo. Il metodo infatti prevede la possibilità di un ascolto immediato e circoscritto alla problematica portata attraverso il counseling psicologico. Lo psicologo rappresenta dunque l’offerta di uno strumento tecnico fruibile e collabora al riconoscimento e alla valorizzazione degli aspetti psichici, connessi all’apprendimento e alla crescita. La scuola infatti, insieme alla famiglia, rappresenta l’ambiente di vita del soggetto ed ha il compito di promuovere ed accompagnare il percorso educativo del minore. Far operare uno psicologo del Centro psicoterapia Torino all’interno del contesto scolastico offre la possibilità di completare il quadro di sviluppo dei bambini e dei ragazzi, integrando tra loro gli aspetti cognitivo-emozionali-relazionali connessi alla crescita ed aiutando ad averne una visione globale.

 

Modalità operative del counseling psicologico

Siamo psicoterapeuti psicologi a Torino di formazione clinica, ma nello Sportello non facciamo diagnosi di tipo clinico, tantomeno interventi clinici in senso stretto, non effettuiamo dunque né psicodiagnosi né psicoterapia. Ciò che offriamo è sostanzialmente una consulenza (counseling psicologico), occupandoci della normale problematicità della crescita. Nostro compito è infatti quello di effettuare una valutazione del processo di sviluppo, cercando di individuare, in un tempo sufficientemente breve, il significato della problematica portata rispetto al percorso evolutivo del minore in questione. Si può favorire, in questo modo, nella nostra esperienza di psicoterapeuti psicologi a Torino, l’integrazione e la connessione tra momenti esperienziali ed emozionali. Più che indagare sulle ferite e sui conflitti del passato personale e familiare, il nostro lavoro nel counseling psicologico è caratterizzato dall’esplorare le difficoltà del presente. Come psicoterapeuti psicologi a Torino lavoriamo dunque sul qui ed ora, non sulla ricostruzione di quali fasi dello sviluppo siano alla base dei blocchi e dei momenti di disagio, ma cercando di capire quale sia l’area delle trasformazioni più carica di conflitti. Si tratta quindi di effettuare nel counseling psicologico una ricognizione degli accadimenti recenti legati alla realizzazione dei compiti specifici di quella fase evolutiva, e non di ricostruire la storia clinica del soggetto. Ciò significa come psicoterapeuti psicologi a Torino operare al fine di attivare risorse psichiche, affettive, relazionali ed educative e sostenere bambini, adolescenti, genitori ed insegnanti a pensare insieme nuove strategie che consentano di affrontare il disagio o il malessere portato. Riconoscendo nella nostra esperienza di psicologia clinica presso il Centro psicoterapia Torino che il processo di sviluppo e di crescita dell’uomo ha in sé dei momenti di difficoltà e di disarmonia, si valuta se siamo all’interno di un disagio connesso alla crescita o se tale espressione di sofferenza possa rappresentare un blocco per la crescita. Nel primo caso si tratta di riconoscere la difficoltà, di inscriverla in un processo fisiologico di crescita e di sostenere attraverso il counseling psicologico le risorse necessarie per superare il momento di empasse. Si cerca come psicoterapeuti psicologi a Torino di individuare e riconoscere le risorse di quella persona, della famiglia, del tessuto sociale e della scuola e di fornire gli strumenti per poterle attivare in funzione di quella specifica problematica. Il nostro intervento presso lo sportello si fonda quindi sulla diagnosi di contesto: ricostruire cioè il panorama della situazione contingente, interna ed esterna in cui si trova il soggetto. Nel secondo caso, quando si incontra un blocco significativo o un rischio per la crescita si procede all’invio agli specialisti per un eventuale percorso di psicoterapia a Torino o altri tipi di intervento.

 

Specificità del rapporto con l’utenza nel counseling psicologico

Lo psicologo del Centro psicoterapia Torino presso lo Sportello offre ascolto: un particolare tipo di ascolto. Ascoltare non significa stare zitti e far parlare l’altro. L’ascolto psicologico nel counseling psicologico implica l’apertura di uno spazio mentale specifico per quella particolare relazione; significa sostenere l’altro nel “pensare pensieri difficili”, garantire con la propria presenza partecipe che ciò che sta provando e vivendo è dicibile e connotato ad un significato che può essere compreso e condiviso. Ascoltare nel momento del counseling psicologico significa parlare delle cose che interessano l’altro non inseguendo il dovere della diagnosi; è un ascolto emotivo, è il risuonare con e per l’altro. Proprio questo può consentire alla persona di attribuire un significato soggettivo alla problematica portata, esplorando insieme possibili strategie per affrontare la difficoltà. In questo senso nella nostra esperienza di psicoterapeuti psicologi a Torino identificare ciò che viene sentito come difficoltà sostiene e facilita la rielaborazione, attraverso la costruzione di nessi di senso e di nuovi punti di vista. L’intervento del Centro psicoterapia Torino nello Sportello d’Ascolto è dunque psicologico ma al contempo educativo in quanto funzionale alla crescita in termini di sostegno e di sviluppo di competenze relazionali. Il lavoro dello psicologo nella scuola si propone anche di promuovere attraverso il counseling psicologico l’attivazione delle funzioni educative proprie delle figure di riferimento del minore.

 

A chi si rivolge il counseling psicologico

Come psicoterapeuti psicologi a Torino possiamo lavorare allo sportello con diversi attori, ma il focus dell’intervento è sempre il minore e la promozione del suo benessere (fasce: materna-elementare-media). La diagnosi di contesto diventa così una strategia operativa che consente di coinvolgere nel counseling psicologico i diversi attori a seconda della necessità (bambini/ragazzi-genitori/insegnanti). In questo senso il lavoro con gli adulti significativi si rende necessario al fine di favorire l’integrazione dei ruoli di ciascuno. Come psicoterapeuti psicologi a Torino assumiamo infatti in modo specifico la funzione di facilitatori della comunicazione fra i personaggi implicati nella relazione, sempre con finalità di sostegno alla rete sociale.

 

Obiettivi del counseling psicologico

Il Centro psicologia Torino ritiene che il ruolo dello psicologo sia quello di fornire un atteggiamento di ascolto, di non giudizio ed eventualmente offrire un punto di vista “altro” rispetto al problema portato.

PER GLI INSEGNANTI:  trovare nel counseling psicologico un sostegno e un confronto rispetto alle situazioni difficili che si trovano a dover affrontare nel proprio ruolo professionale. Creare momenti di riflessione sulla relazione insegnante-allievo e insegnante-famiglia attraverso lo scambio e il confronto.

PER I GENITORI:  poter individuare nel counseling psicologico le difficoltà vissute rispetto al proprio ruolo genitoriale in riferimento ai profondi cambiamenti che si manifestano nella crescita e che comportano l’adattamento a nuovi equilibri relazionali.

PER GLI STUDENTI: permettere loro di confrontarsi nel counseling psicologico su qualsiasi problematica desiderino affrontare (relazioni con i pari, difficoltà di integrazione, difficile interazione con il mondo degli adulti). L’attenzione degli psicoterapeuti psicologi a Torino che operano nello Sportello sarà diretta ad incrementare la consapevolezza nel minore della gestione delle proprie risorse interne per fronteggiare situazioni e momenti difficili.